Gli eroi di Football Manager #15: Evandro Roncatto

Ritorna la nostra rubrica “Gli Eroi di Football Manager“. C’eravamo lasciati con la bella intervista a Gianpietro Zecchin, il Valerón di Camposampiero, indimenticato wonderkids di Championship Manager 2003/04. Dedichiamo...

22

Ritorna la nostra rubrica “Gli Eroi di Football Manager“. C’eravamo lasciati con la bella intervista a Gianpietro Zecchin, il Valerón di Camposampiero, indimenticato wonderkids di Championship Manager 2003/04.

Dedichiamo il quindicesimo appuntamento ad uno dei wonderkids brasiliani più amati di sempre, comparso per la prima volta proprio in CM 03/04, lo potevamo trovare nel Guarani all’inizio della partita: il suo contratto non protetto e la giovane età lo rendevano un obiettivo primario per molti club europei. In effetti, il suo prezzo di acquisto era sistematicamente inferiore al mezzo milione di euro (quasi sempre 350k).

Il protagonista di questo 15esimo episodio della nostra rubrica “Gli eroi di Football Manager” è Evandro Roncatto.


Ciao Mr Roncatto, grazie per essere qui con noi di Gamereligion.it

Ciao Matteo, grazie a te amico.

Sei stato per intere edizioni, uno dei giocatori di Football Manager più amati? Conoscevi questa storia?

Certo, l’ho scoperto in Portogallo, dove tutti me ne hanno parlato in maniera entusiastica. Invece. quando ero in Brasile, non l’avevo mai sentita.

Hai mai giocato a questo gioco?

Credo di non averci mai giocato, sono sincero 🙂

Protagonista del campionato del mondo U17 in Finlandia nel 2003, dove hai vinto contro la Spagna di Fabregas e David Silva, ricordi quel torneo?

Sì, certo, ricordo benissimo. E’ stato un grande torneo, avevamo una grande squadra, siamo l’ultima squadra brasiliana ad aver vinto quel titolo mondiale.

Hai debuttato nel Guarani, poi il passaggio al Recife e l’arrivo in Europa, al Belenenses in Portogallo. Come ricordi queste esperienze?

Il Guarani lo porterò sempre nella mia vita. Lì è dove ho trascorso gran parte della mia vita, dove ho imparato molto e sono grato al Guarani. Senza quel club, senza di loro, non ci sarebbe mai stato il giocatore Evandro Roncatto.

Una buona prima stagione in Portogallo, sembravi destinato a diventare un’ala di livello mondiale? Cosa è cambiato?

Sono arrivato in Europa, in un grande club e in un bel paese, dove vivo ancora oggi, sono anche sposato con una donna portoghese. Sicuramente, è ​​stato un buon inizio, ma a volte si prendono decisioni sbagliate, ed è quello che è successo a me e le decisioni sbagliate che il calcio non perdonano.

Che tipo di scelte? Quale, secondo te, ha determinato tutto?

Non sono mai stato bravo a scegliere i miei agenti, penso che sia questo il punto, penso di aver sempre scelto quello sbagliato.

Hai visitato diversi paesi, Cipro, Kazakistan, Norvegia e Bulgaria. Quale esperienza ti ha dato le più grandi soddisfazioni in termini assoluti e quale non vorresti rifare?

Ho amato Cipro, ho vissuto lì per 4 anni e mezzo, mi sono sposato lì, lì è nata mia figlia, quindi per me è stata un’esperienza meravigliosa. Anche il Kazakistan e la Norvegia sono state esperienze molto interessanti, mentre la Bulgaria non mi è piaciuta particolarmente.

L’ultima stagione, invece, sei stato in Grecia, giusto?

Si, esatto, ho disputato una buona stagione con il Kalamata F.C. La Grecia, come Cipro, è un ottimo posto cui vivere.

Il giocatore più forte o che hai ammirato di più?

Questa domanda è molto semplice per me. Oggi, sicuramente Messi e Cristiano Ronaldo, ma Ronaldo Il Fenomeno era il migliore in assoluto.

Un giovane brasiliano in cui ti rivedi attualmente o che ammiri particolarmente?

In questo momento, Gabriel Jesus, senza dubbio.

Il tuo cognome è italiano ed alcuni portali indicano che sei in possesso del passaporto italiano, è vero?

Il mio cognome ha origini italiane, ma non ho il passaporto italiano. Ho quello portoghese, però tifo Brasile ed Italia, per via dei miei parenti.

Grazie Evandro, da tutti i lettori di Gamereligion.it

Grazie a te Matteo, un saluto a tutti.


Diteci la vostra sul nostro gruppo ufficiale su Facebook  ed aiutateci con la rubrica Gli eroi di Football Manager.

Consigliateci nomi e regalateci ricordi, faremo l’impossibile per trasformarli in realtà.


Scheda tecnica di Evandro Roncatto in Championship Manager 03/04

Spicca il 20 in Finalizzazione, un’ala devastante vista la sua determinazione e le sue doti atletiche, un doppio 16 in Accelerazione ed Agilità

Evandro Roncatto

Gli eroi di Football Manager #15: Evandro Roncatto ultima modifica: 2018-11-30T13:30:46+00:00 da Matteo Milo

Founder di Gamereligion.it
Studente presso l’Università del Salento, commerciale di giorno e gamer il tempo restante.
Ho collaborato con diverse testate web come nbapassion.com, BreakingSports.it e Calcio360.eu.
Addicted di Football Manager, ma non solo.
Grande appassionato di console, dai più vecchi Sega Megadrive alla più moderna PlayStation 4.

In this article
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: