Gli eroi di Football Manager #14: Gianpietro Zecchin, il Valerón di Camposampiero

Secondo appuntamento consecutivo dedicato ad un protagonista dell’edizione di Championship Manager 03-04. La scorsa settimana abbiamo parlato del bomber di Sora, Roberto Pasca, ma questo nome riporterà alla...

3514

Secondo appuntamento consecutivo dedicato ad un protagonista dell’edizione di Championship Manager 03-04.

La scorsa settimana abbiamo parlato del bomber di Sora, Roberto Pasca, ma questo nome riporterà alla mente ricordi su ricordi.

Il protagonista di questo 14esimo episodio della nostra rubrica “Gli eroi di Football Manager” è il Juan Carlos Valerón di Camposampiero, ecco a voi Gianpietro Zecchin.


Ciao Gianpietro, grazie per essere qui con noi di Gamereligion.it

Ciao Matteo, è un piacere.

Per noi appassionati di Championship Manager prima e Football Manager poi, sei una vera e propria leggenda, infatti eri, insieme ad Alessio Cerci ed Alessandro Simonetta, uno dei giocatori più forti di Championship Manager 2003/04. Hai mai sentito questa storia?

Sarò sincero, non conoscevo questa storia e non sapevo di essere uno dei più forti.

Trequartista, all’occorrenza mediano, un vero e proprio cecchino sui calci piazzati e con un dribbling da far girare la testa. Un blog spagnolo ti paragonò a Valeron, ti identifichi in questa descrizione?

Essere paragonato a Valeron non può che farmi fa piacere ma mi sembra esagerato. Comunque a football manager non ho mai giocato quindi non so bene come sono come giocatore, però con la descrizione che hai fatto tu di me come giocatore ci hai preso abbastanza.

Ci racconti il tuo percorso calcistico? Sei cresciuto nelle giovanili del Padova, giusto?

S, esattamente. Ho cominciato nel mio paesino, poi a 10 anni sono passato al Padova dove sono stato 8 anni, poi sono stato 2 anni al Sudtirol in C2 e poi sono tornato a Padova per 4 anni. Dopo sono passato a Grosseto per un anno, poi Ravenna e poi per 6 anni sono stato a Varese. Dopo Varese, mi sono operato alla caviglia e sono stato fermo per 6 mesi ripartendo in Serie D a Campodarsego e gli ultimi 2 anni a Mestre.

Hai rimpianti nella tua carriera? Con i mezzi tecnici a disposizione, potevi tranquillamente dire la tua in Serie A

Rimpianti no. Diciamo che tecnicamente potevo dire la mia in Serie A, anche ascoltando i pareri di alcuni addetti ai lavori però, secondo me, fisicamente mi mancava qualcosa.

Hai mai avuto interessamenti di qualche squadra della massima serie?

Qualche voce ma niente di concreto.

Che programmi hai una volta appesi gli scarpini al chiodo? Ancora sei giovane. Ti piacerebbe restare in questo ambiente?

Intanto spero di giocare ancora qualche anno finché la caviglia me lo permette. Poi mi piacerebbe allenare.

Grazie mille Gianpietro per il tempo che ci hai dedicato. È stato veramente piacevole parlare con te.

Figurati piacere mio e buona giornata a tutti.


Diteci la vostra sul nostro gruppo ufficiale su Facebook  ed aiutateci con la rubrica Gli eroi di Football Manager.

Consigliateci nomi e regalateci ricordi, faremo l’impossibile per trasformarli in realtà. 


Dimenticavo, ecco la scheda di Gianpietro Zecchin in Championship Manager 03-04, notate oltre al 20 in calci d’angolo e rigori, il 19 in Dribbling. 🙂

 Gianpietro Zecchin

Gli eroi di Football Manager #14: Gianpietro Zecchin, il Valerón di Camposampiero ultima modifica: 2018-08-10T07:00:50+00:00 da Matteo Milo

Founder di Gamereligion.it
Studente presso l’Università del Salento, commerciale di giorno e gamer il tempo restante.
Ho collaborato con diverse testate web come nbapassion.com, BreakingSports.it e Calcio360.eu.
Addicted di Football Manager, ma non solo.
Grande appassionato di console, dai più vecchi Sega Megadrive alla più moderna PlayStation 4.

In this article
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: