E3 2018: Jump Force riunisce Dragon Ball, Naruto, One Piece e non solo

Alla conferenza E3 di Microsoft, è stato rivelato un nuovo gioco di combattimento, Jump Force, titolo di Bandai Namco. Reunion Shonen Jump? Il trailer mostrava i personaggi principali della...

591

Alla conferenza E3 di Microsoft, è stato rivelato un nuovo gioco di combattimento, Jump Force, titolo di Bandai Namco.

Reunion Shonen Jump?

Il trailer mostrava i personaggi principali della popolare serie Shonen Jump, come Monkey D. Rufy di One Piece, Goku di Dragon Ball e Naruto. Alla fine, sono stati mostrati anche Light e Ryuk di Death Note, anche se il loro stile di combattimento è sconosciuto.

In un comunicato stampa, Bandai Namco ha confermato che Jump Force sarà un gioco di combattimento in tag team 3 contro 3, in modo che i giocatori possano far crescere i loro personaggi Jump preferiti.

Le diverse scene all’inizio del trailer mostravano molte aree di gioco ispirate alle diverse serie, come le statue degli Hokage di Naruto e la Thousand Sunny di One Piece. Il comunicato stampa ha inoltre confermato che le fasi del gioco si svolgeranno in luoghi reali, come Time Square a New York City o il Cervino nelle Alpi.

Questa non è la prima volta che questi personaggi si uniscono in un gioco di combattimento. Infatti, J-Stars Victory VS, è l’ultimo gioco crossover del 2014, sviluppato dalla casa giapponese Spike Chunsoft. I giochi di combattimento Jump precedenti hanno incluso molti altri personaggi e Bandai Namco ha, nei programmi futuri, l’intenzione di annunciarli.

Jump Force uscirà nel 2019 su Xbox One, PlayStation 4 e PC.

E3 2018: Jump Force riunisce Dragon Ball, Naruto, One Piece e non solo ultima modifica: 2018-06-11T15:00:29+00:00 da Matteo Milo

Founder di Gamereligion.it
Studente presso l’Università del Salento, commerciale di giorno e gamer il tempo restante.
Ho collaborato con diverse testate web come nbapassion.com, BreakingSports.it e Calcio360.eu.
Addicted di Football Manager, ma non solo.
Grande appassionato di console, dai più vecchi Sega Megadrive alla più moderna PlayStation 4.

In this article
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: