Gli eroi della RIO 2019 #5: Massimo Todaro

Continuiamo con il countdown per l’uscita di Football Manager 2019, manageriale calcistico firmato da Sports Interactive, anche se è già disponibile la versione beta del titolo. In questo ultimi...

171

Continuiamo con il countdown per l’uscita di Football Manager 2019, manageriale calcistico firmato da Sports Interactive, anche se è già disponibile la versione beta del titolo.

In questo ultimi giorni di avvicinamento alla nuova edizione, continuiamo con la nostra rubrica “Gli Eroi della RIO 2019” ed il protagonista di questo quinto appuntamento è Massimo Todaro.


Ciao Massimo, è un piacere averti qui con noi su Gamereligion.it

Ciao Matteo, piacere mio.

Prima domanda, da quanti anni partecipi alla Rio?

Ho iniziato nel 2007, quindi quasi 12 anni.

Come hai iniziato? Cosa ti ha spinto a farlo?

Giocavo al vecchio Championship Manager, ho iniziato a giocarci sull’Amiga. Poi venni a sapere che potevo iscrivermi alla ricerca e così feci, candidandomi per il mio Taranto.

Panoz accettò la mia candidatura e quindi iniziai a curare il Taranto, l’anno successivo presi anche il Martina e a memoria Vigor Lamezia, Cuoiopelli e Carpi perché erano squadre orfane.

Ogni anno che passava, aumentavo le squadre da seguire, fino a che, circa 5/6 anni fa, Panoz mi nominò Responsabile della ricerca per la serie D e le serie minori, compito che ancora svolgo.

Sei uno dei veterani tra gli eroi, ma cosa rappresenta per te Rio?

Il gruppo Rio è diventato una famiglia, ho conosciuto tanti ragazzi grazie alla ricerca. Con alcuni di loro mi sento ogni giorno.soprattutto con i miei collaboratori più stretti per la D, cioè Alessandro Addesa e Fabrizio Bertini.

Raccontaci com’è andata quest’anno? Di cosa ti sei occupato?

Insieme ai miei collaboratori, citati prima, abbiamo aggiornato tutte le rose della serie D. Oltre al mercato estivo abbiamo aggiornato dati personali e tecnici di tutti i giocatori e lo staff, CA16, carriere, ecc.

Per alcune regioni sono corrette anche le rose di Eccellenza (Puglia, Lombardia e Toscana su tutte), per la Puglia anche la Promozione. Oltre a questo io mi occupo anche di vari task. Aggiorno tutte le classifiche finali dell’ultima stagione dei campionati reali e poi sistemo tutti i gironi dalla A alla Prima Categoria, creando le squadre mancanti, sistemando le reali fusioni o le squadre che cessano l’attività. Controlliamo gli stadi delle varie squadre. Per questi ultimi task mi aiuta Vincenzo Macchia.

Vorrei precisare che per i giocatori di D, l’80% di questi sono stati contattati su Facebook i quali ci hanno fornito i dati personali e tecnici, ad alcuno chiediamo anche la carriera, se mancante e irreperibile online.

Alcune società ci mandano tutto il materiale richiesto, quindi è una ricerca maniacale e molto precisa. Quest’anno, per la prima volta, ci saranno i gironi di Prima Categoria.

Come strutturi ed organizzi la tua ricerca? Esiste un metodo ideale per non perdersi dettagli rilevanti?

Per la mole enorme di lavoro che c’è nei due mesi estivi, è normale che possa sfuggirci qualche trasferimento o cambio allenatore. Ci occupiamo in 3 di 168 squadre. Però posso dirti che, anche se la ricerca ora è chiusa, già stiamo lavorando per la patch invernale. Se la ricerca estiva per la D è perfetta al 90%, con la patch invernale sarà perfetta al 100%.

Cosa ti spinge a farlo?

La passione per Football Manager

Il solo pensare che tante persone giocheranno con dati corretti grazie a quello che facciamo noi. Molti giocatori contattati sono appassionati di FM, alcuni ci dicono “fammi forte mi raccomando”, molti sono entusiasti di apparire nel gioco.

Hai un giocatore, che hai editato, che ricordi con più piacere? non solo per il talento, ma anche per altri tipi di legame

I giocatori del Taranto, alcuni li conosco di persona. Ho editato anche miei parenti, l’ex medico sociale del Taranto Volpe che è mio zio.

Essere parte integrante della Rio, da fan della serie, lo reputi un traguardo oppure un punto di partenza?

E’ un orgoglio fare parte della Rio, è un traguardo importante se solo ripenso a tanti anni fa quando giocavo a Championship Manager  e c’erano solo le squadre inglesi e solo tre italiani tra gli stranieri e invece oggi puoi giocare anche con una squadra di Prima Categoria Italiana.

Poi ogni anno cerchiamo di migliorare la ricerca, di perfezionarla sempre più

Grazie Massimo, è stato un piacere parlare con te e ti ringrazio a nome di tutti i lettori di gamereligion.it

Ciao Matteo, un saluto a tutti.

Gli eroi della RIO 2019 #5: Massimo Todaro ultima modifica: 2018-10-29T16:00:12+00:00 da Matteo Milo

Founder di Gamereligion.it
Studente presso l’Università del Salento, commerciale di giorno e gamer il tempo restante.
Ho collaborato con diverse testate web come nbapassion.com, BreakingSports.it e Calcio360.eu.
Addicted di Football Manager, ma non solo.
Grande appassionato di console, dai più vecchi Sega Megadrive alla più moderna PlayStation 4.

In this article
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: